DECRETO SUD

Credito D’Imposta Per Investimenti Nel Mezzogiorno

DECRETO SUD
Credito d’imposta per investimenti nel mezzogiorno

Per leggere l’approfondimento su INDUSTRIA 4.0 clicca qui. 

1. A chi è rivolta l’agevolazione?
A tutte le imprese che effettuano investimenti in macchinari, impianti e attrezzature da destinare a strutture produttive esistenti o nuove ubicate in:

  • Campania;

  • Puglia;

  • Basilicata;

  • Calabria;

  • Sicilia;

  • Sardegna;

  • Molise;

  • Abruzzo.

 

2. Quali tipologie di investimenti rientrano nell’agevolazione?

Tutti gli investimenti relativi:

  • Alla creazione di un nuovo stabilimento;

  • All’ampliamento della capacità produttiva di uno stabilimento esistente;

  • Alla diversificazione della produzione per l’ottenimento di nuovi prodotti;

  • Ad un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.

 

Sono esclusi gli investimenti:

  • Di mera sostituzione del bene;

  • In beni a qualunque titolo già utilizzati;

  • Di materiali di consumo.

 

3. A quanto ammonta l’agevolazione?    

L’agevolazione è un credito d’imposta pari al:

  • 45% per le piccole imprese (al 30% per Abruzzo e Molise);

  • 35% per le medie imprese (al 20% per Abruzzo e Molise);

  • 25% per le grandi imprese (al 10% per Abruzzo e Molise).

 

4. Come si accede al credito d’imposta?

Per ottenere il beneficio fiscale, l’investimento deve essere effettuato entro e fino al 31/12/2022.
É necessario presentare una domanda preventiva all’Agenzia delle Entrate la quale, dopo gli opportuni controlli, autorizzerà o meno la fruizione del credito.

 

5. Come si usufruisce del credito d’imposta?

Il credito è utilizzabile in compensazione nel mod. F24 a partire dal 5o giorno successivo alla data di rilascio dell’autorizzazione da parte dell’Agenzia delle Entrate.
Il credito è cumulabile con altre agevolazioni fiscali aventi ad oggetto lo stesso investimento a condizione che il cumulo non porti al superamento del costo totale sostenuto.